From Vietnam with love: it's all about people - Dal Vietnam con amore:la gente soprattutto

Wednesday, August 30, 2006

Non so se siamo tornati ma se sì posso guardare le foto del mare cinque minuti?

Lo so che abbiamo trascurato il blog, ma dite la verità, l’avreste letto da sotto l’ombrellone? Ah il bagnino ha messo un hotspot che va più forte della tavola da surf di suo cugino? Vabbè, raccontatemene un’altra :-) !
La seconda settimana del nostro viaggio ha avuto il conforto del sole e il disagio (per qualcuno…) tipico del viaggiatore, ma tutto sommato è stata molto rilassante e corroborante. Il mare di Nha Trang è bello e anche confortevole, nel senso che vengono a venderti di tutto e quindi teoricamente puoi startene sotto l’ombrellone o in un raggio di 50 metri attorno a esso per ore… senza soffrire per nulla, anzi…Come si vede dalle foto, il pranzo è cotto lì per lì, sulla battigia, sempre che si abbia fede nelle virtù igienico-sanitarie della cuoca...






... e c'è chi, al riparo dai raggi del solleone (quando si ricordava di uscire dalle nuvole) si gode il meritato riposo.
E’ anche molto interessante fare una puntata in barca verso le isole più lontane, dove i fondali sono meglio preservati e non c’è l’affollamento che grava su quelle più vicine. Coralli e pesci non mancano!!!






Ma le spiagge di Doc Let, a nord di Nha Trang, sono ancora più belle, anche se non abbiamo avuto sentore di fondali paragonabili a quelli delle isole cui accennavo sopra. Doc Let è veramente un posto eccezionale, sia per l’atmosfera rustica e conviviale che si respira nei vari “resort”, sia per la cornice naturale. Peccato che l’attenzione per l’ambiente della gente del posto (non solo di quanti, perlopiù poveri, vivono lì da sempre ma anche di chi ci va a lavorare, ad esempio nel grande cantiere navale Hyundai – Vinashin) sia prossima allo zero e quindi l’acqua in alcune zone e orari del giorno sia piena di buste di plastica e altri rifiuti vari.

Della casa nuova e di tutto il resto alla prossima puntata… per il momento mi piace socchiudere gli occhi e pensarmi sul patio di un bungalow di tre metri per quattro, sopra a quest'amaca, dondolato dalla brezza, a dare pizzichi a Maia.

Dal Vietnam con amore. M.

3 Comments:

  • Lacrimuccia...
    anzi lacrimone a leggere i vostri racconti.
    Spero di poter tornare in Vietnam presto.

    By Blogger Cris&Giu, at 10:21 PM  

  • Per le spiagge sporche c'è un rimedio che vale anche in Italia, armarsi di un bustone e portare via i rifiuti tra un bagno e l'altro.

    By Anonymous Francesco, at 12:05 AM  

  • Rimedio adottato, ma i rifiuti erano in quantità sovrumana pare che fino a poco tempo fa i locali mettessero l'immondizia davanti al mare confidando nella marea... d'altra parte la vicinanza al villaggio era comunque interessante perché consentiva un'interazione. Ad esempio di pomeriggio si tenevano simpatiche partite a pallavolo Vietnam - resto del mondo!

    By Blogger Tamara e Marco, at 5:13 PM  

Post a Comment

<< Home